mercoledì 26 luglio 2017

"La Bolla di Onar. I Guardiani dei Sogni" di Elisabetta Carovani

Buongiorno cari lettori e lettrici, la settimana sta procedendo bene e siamo già a metà. Oggi sono qui per offrirvi una recensione di un romanzo breve che ho avuto la possibilità di leggere grazie all’autrice Elisabetta Carovani che me lo ha gentilmente inviato. Il romanzo in questione è “La Bolla di Onar. I Guardiani dei Sogni”. Ebbene si è un libro per ragazzi ma non si è mai troppo grandi per tornare a sognare come solo i bambini sono in grado di fare. 

https://destinodicarta.blogspot.com/2017/07/la-bolla-di-onar-i-guardiani-dei-sogni.html
Titolo: La Bolla di Onar. I Guardiani dei Sogni"
Autrice: Elisabetta Carovani
Casa editrice: Giovane Holden Edizioni
Anno di pubblicazione: 2017
Trama: 
In questo preciso momento milioni di bambini sulla Terra stanno per chiudere i loro occhi e abbandonarsi al suono dolce del consueto augurio “Sogni d’oro”, sussurrato con affetto dai genitori pochi istanti prima dell’accogliente abbraccio della notte. Rabdos, il Folletto Pennaio, sta per rivelare l’esistenza del suo popolo e le verità legate al suo mondo: la Bolla di Onar. Non tutti, infatti, sanno che dietro al semplice augurio notturno espresso dai genitori si nasconde l’infaticabile lavoro dei folletti della Bolla di Onar, che con i loro fedeli cavalli alati Burak, sono pronti a intervenire per garantire a tutti i bambini di vivere nei loro sogni fantastiche avventure, proteggendoli da un temibile e acerrimo nemico: Efialtes, la cui presenza sul pianeta Terra sta mettendo in pericolo l’innocenza, la spensieratezza e l’incanto dell’immaginazione nei più piccoli. È questa un’opportunità per i giovani lettori di scoprire una realtà finora inesplorata e misteriosa, capace di coinvolgere anche i grandi in una sfida che stimola la loro fantasia e la loro immaginazione. Siete pronti a vivere la magia che avvolge il mondo dei sogni? 

Recensione: 
Dalle prime righe questa storia incuriosisce e fa in modo che il lettore apprenda tutti gli aspetti del mondo e della vita del nostro protagonista, il Pennaio Rabdos. Questo piccolo folletto è abitante dello splendido mondo di Onar che si trova fra la Terra e la Luna ma è anche un fiero Pennaio del suo mondo. Egli ha infatti il compito di narrare la storia del suo popolo e di spiegare a tutti i lettori le diverse peripezie e compiti che devono affrontare i Guardini dei Sogni. 
Una storia in grado di far tornare bambini e far sognare ad occhi aperti. Molto intrigante è il modo in cui vengono riportate vicende storiche e leggende del nostro comune sentire. 
Un collegamento che mi è saltato all’occhio è con il personaggio di un film d’animazione molto bello e nel quale un protagonista in particolare mi ricorda molto i folletti di questa storia. Sandy nel film “Le 5 Leggende” è il Guardino del Sonno e dei Sogni, per questo ho subito pensato a lui leggendo questa storia. Personaggio dolce come quello rappresentato nel romanzo, si batte perchè tutti i bambini abbiamo sogni sereni. 
Uno dei primi animali mitologici che incontriamo sono i Burak, conosciuti da tutti noi come Unicorni. Questi animali sono i fedeli compagni di vita dei Guardini sono infatti loro alleati nel compito che viene affidato loro una volta divenuti Guardini. 
E poi abbiamo in nostro antagonista, Efialtes, anche questo personaggio mi ricorda molto “L’Uomo Nero” del film, il quale come nella storia si nutre dell’oscurità e delle paure dei bambini. Il suo unico scopo è portare ansia nelle vite di tutti gli uomini che sognano. 
Devo dire che è un testo estremamente scorrevole ed intrigante, una storia per bambini ricca di spunti anche per gli adulti che hanno il piacere di leggerla. Io la consiglio veramente a tutti e spero che possa farvi sognare come ha fatto sognare me, attendo con ansia il seguito di questo romanzo che mi ha proprio affascinata.

A presto,
Afra❤ 

Nessun commento:

Posta un commento